Storia della nocciola

Le nocciole sono state le preferite dall'uomo fin dai tempi preistorici. Sono considerati un simbolo di saggezza e conoscenza, oltre che di fecondità e fertilità, spesso presenti nelle tradizioni nuziali in tutto il Nord Europa. Troverai riferimenti alle nocciole negli antichi scritti greci e romani – il filosofo greco Teofrasto (372-287 aC) descrisse i benefici delle nocciole nelle sue opere – e nella Bibbia, dove le nocciole sono lodate per i loro poteri nutritivi e curativi.

Origini

Le origini dell'eredità delle nocciole dell'Oregon sono iniziate nella piccola città di Scottsburg nel 1856, quando il marinaio inglese Sam Strickland si ritirò dalla Compagnia della Baia di Hudson e si stabilì in una piccola comunità della contea di Douglas dove piantò il primo albero di nocciole conosciuto nel nord-ovest del Pacifico, del Azione europea Nocciola corylus.

Sam non sapeva che più di 160 anni dopo, da quel primo albero che piantò, sarebbe sbocciata una tradizione dell'Oregon di produrre le migliori nocciole del mondo. La perfetta miscela della Willamette Valley di clima temperato, ricchi terreni vulcanici e acque che scorrono dalle Cascade Mountains, si uniscono per creare nocciole dal sapore pieno ricercate in tutto il mondo.

Oggi

Quasi mezzo secolo dopo che Strickland piantò il suo primo albero, George Dorris di Springfield avviò il primo frutteto commerciale dello stato con 200 alberi di Barcellona piantati su oltre 5 acri di terreno, vendendo il suo raccolto al venerabile grande magazzino Meier e Frank per essere venduto in 10 -borse da libbra a clienti desiderosi e affamati. La Dorris Ranch Living History Farm opera ancora oggi, accogliendo migliaia di visitatori ogni anno per passeggiare attraverso i suoi 13 diversi noccioleti. Dal vivaio di Dorris è nato circa il 50 percento di tutti i noccioleti oggi in produzione in tutta la Willamette Valley.

Telefono:

503-982-8030

Indirizzo:

Casella postale 276 Hubbard, OR 97032